Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Archivio newsProgetto 3 P: "Patto - Passione - Partecipazione"

Venerdì 13 Ottobre 2017

Si è tenuta questo pomeriggio la conferenza stampa inerente il Protocollo d’Intesa del Ministero dell’Interno del 4 agosto scorso e del Progetto 3P “Patto-Passione-Partecipazione” della Lega Pro in collaborazione con il Ministero dell’Interno, che vede impegnata l’US Lecce, assieme ad altre 11 società di Serie C, con l’obiettivo di favorire la semplificazione e al contempo la partecipazione all’evento sportivo.

Alla conferenza hanno partecipato il direttore generale dell'US Lecce Giuseppe Mercadante, l'assessore del Comune di Lecce Paolo Foresio ed il testimonial del Progetto 3P Guillermo Giacomazzi. 

Come ha spiegato il direttore Mercadante “le linee guida previste dal Protocollo hanno un’attuazione su base triennale. Già dalla prossima stagione sportiva sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento per le gare casalinghe senza tessera del tifoso. Abbiamo già visto, inoltre, in alcune gare che abbiamo disputato in trasferta in questa stagione come sia stata data la possibilità ai nostri tifosi di acquistare il biglietto per il settore ospiti sempre senza tessera del tifoso. Nel Protocollo viene prevista l’opportunità di introdurre negli stadi megafoni e tamburi ed in questo senso abbiamo già modificato il regolamento d’uso del Via del Mare. La procedura da seguire è la stessa già in vigore per l’autorizzazione degli striscioni. L’obiettivo del Protocollo e del Progetto 3P è quello di avvicinare i tifosi ancora di più, facilitando la presenza delle famiglie.”

L’assessore Paolo Foresio, da sempre frequentatore della Tribuna Est, ricorda come “in famiglia l’appuntamento domenicale allo stadio sia stato un rito. Quello che prevede il Protocollo è un’apertura delle maglie, una possibilità che sono certo la nostra tifoseria coglierà al volo. Come Amministrazione Comunale la scelta fatta ad inizio stagione di destinare le tessere omaggio a noi spettanti alle scuole va nella direzione di quelle che sono le linee guida del Progetto.”